4/15/2015

azzurro

mentre il sole giocattolo
brucia il collo azzurro
sudore cade giu'
macchiando la terra asciutta

quanto e' bello
quel palmo logoro

nel vento che conffica la schiena
sto ancora qua in piedi
eppure se ne andro' anch'io
come tanti che accompagno'

spero che il giorno
l'onda sia calma
quanto la notte in cui
ebbi la voglia di morire
e di stare nel cielo tuo

Amai la primavera

Amai la primavera
nell'epoca in boccio

Fu un sogno bianco